Home

Convulsione febbrile linee guida

1 Convulsione febbrile semplice ( CFS) Una crisi convulsiva generalizzata di durata non superiore a 15 minuti, non ripetuta nelle 24 ore, che si presenta durante un episodio di febbre* non dovuto ad una affezione acuta. 1 EDITORIALE L’ indagine SIP sull’ allattamento al seno Nel programma con il quale mi sono candidato, due anni fa, alla presidenza della Società Italiana di Pediatria ( SIP) indicavo, tra le priorità Conferenza Nazionale di Consenso su Gravidanza, Parto, Puerperio ed Epilessia. Nonostante le probabilità che un bambino colpito da una convulsione febbrile sviluppi epilessia siano piuttosto scarse, è sempre indispensabile il parere del medico ed.

Convulsione febbrile: definizione. Più che un’ unica entità clinica, le convulsioni febbrili costituiscono una variante sindromica che raggruppa differenti tipologie di crisi convulsive semplici e/ o epilettiche. Convulsione febbrile linee guida. La gestione del bambino con convulsioni febbrili.


Gennaio- Marzo • Vol. Nota: Secondo le Linee guida nazionali ( SIP, Società Italiana di Pediatria, e LICE, Lega Italiana contro l’ epilessia) ed internazionali ( ILAE, International League against Epilepsy), una convulsione febbrile che sia stata interrotta farmacologicamente nei primi 15’ va considerata, in termini di gestione, come una crisi febbrile complessa. 4 convulsione febbrile semplice 1, 10, 11 ( categoria di evidenza I) Indagini di neuroimmagine di routine Non sono raccomandate 1, 10, 11 ( categoria di evidenza I) Puntura lombare In presenza di segni meningei: deve essere eseguita1, 8, 9( categoria di evidenza I) In soggetti in trattamento con antibiotici nei giorni precedenti la convulsione deve essere fortemente considerata, per possibile. Linee guida su Epilessia e Vaccinazioni.

Le Linee Guida pubblicate recentemente in letteratura suggeriscono in modo chiaro e con alti livelli di evidenza alcuni. Sindrome di Dravet), oppure essere semplicemente una convulsione febbrile prolungata con la stessa prognosi delle forme semplici. Il rischio generico di recidiva di convulsione febbrile viene stimato intorno al 30- 40% e dipende, verosimilmente, dall’ interazione tra. 73- 78 LINEE GUIDA La gestione del bambino con convulsioni febbrili Linea Guida della Società Italiana di Pediatria ( SIP). Rischio di recidiva.
Convulsione febbrile, circa il 20- 30% ne avrà un’ altra prima o poi. Segreteria SINP Via Libero Temolo 4 ( Torre UMilano Tel. 1 Gennaio- Marzo • Vol. LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELLE “ CONVULSIONI FEBBRILI” Gruppo di Studio ad hoc della Commissione Linee Guida. Il trattamento è perciò condizionato dall’ inquadramento etiologico e nosografico ed esula da queste linee- guida.